Category Archives: PROPOSTE PER BASSANO

Riccardo Poletto presidente della Commissione d’Indagine

Sabato 20 ottobre Riccardo Poletto è stato eletto presidente della Commissione d’Indagine che dovrà approfondire gli ammanchi avvenuti negli ultimi dieci anni nei contributi di costruzione e affini. Si tratta di capire quali errori siano stati commessi, la loro origine ecc., nonché di suggerire le strategie migliori per evitare che gravi errori del genere possano ripetersi.

v. http://www.unaltrabassano.it/rassegna-stampa/

ZTL centro storico

Seguire in questi giorni, nei media locali, il dibattito sulla pedonalizzazione del centro storico suscita parecchie riflessioni. Mi limito a due questioni “aritmetiche” che stupiscono non pochi cittadini.

La prima: non esiste una maggioranza nella maggioranza? Continue reading

Un’altra Bassano su proposta ampliamento centro commerciale Unicomm

La lista Un’altra Bassano si associa alle posizioni contrarie e ai pareri negativi che stanno emergendo in questi giorni riguardo il progetto di ampliamento del centro commerciale Unicomm in viale De Gasperi. Rinnoviamo il giudizio, già espresso in precedenza, secondo cui il consumo di territorio e l’aggravio di traffico che si genererà col costruendo centro commerciale, e che inevitabilmente aumenterà Continue reading

Le comunità cristiane bassanesi appoggiano la mozione di Un’altra Bassano sul voto ai tutti i residenti nei consigli di quartiere

Da tempo la nostra lista chiede che alle elezioni dei consigli di quartiere possano votare tutti i residenti e quindi anche le persone che, provenienti da altri paesi, da anni lavorano nel nostro territorio, pagano le tasse, frequentano le scuole ecc.

Tutte le comunità cristiane bassanesi hanno condiviso un documento che appoggia esplicitamente questa richiesta: non possiamo che esserne gratificati e sperare che questo ulteriore ed  importante contributo possa concorrere ad ottenere il risultato prefissato, ossia un passo in avanti nel cammino di partecipazione e di integrazione.

Leggi il documento e la rassegna stampa:

Documento vicariale su voto ai residenti nei quartieri

http://www.unaltrabassano.it/rassegna-stampa/

Intervento sulla Mozione sul Registro Testamenti Biologici – Riccardo Poletto

Noi tutti abbiamo la fortuna di vivere in Italia, ossia in un  paese con una attesa media di vita che supera gli ottantanni. Sappiamo bene che non è così da sempre e non è così ovunque. Non è così da sempre perché fino a un paio di generazioni precedenti alla nostra, la mortalità era più elevata e di conseguenza si viveva mediamente molto meno. E non è così ovunque perché a tre o quattro ore di aereo ci sono paesi nei quali l’attesa media di vita supera di poco i trentanni.

Leggi il testo della Mozione – Registro Testamenti Biologici

Continue reading

Alcune note sulla mobilità sostenibile a Bassano

Pubblichiamo qui di seguito una sorta di foglio di lavoro, uno strumento che ci è stato utile per proporre delle linee guida sulla mobilità sostenibile in città, un tema che ci sta a cuore.

  • Necessità di liberare la città dal traffico automobilistico che la soffoca e la inquina.
  • Necessità di consentire una circolazione più sicura e più sana.

Ne consegue che bisogna diminuire il traffico di auto ed aumentare quello della bici con l’obiettivo di far diventare Bassano una città a misura di pedoni e ciclisti.

Se l’obiettivo viene condiviso dalla maggioranza, si dovrà procedere in modo graduale ma radicale, tenendo presente quattro punti ugualmente importanti:

  1. Condivisione delle scelte con la città tramite adeguata campagna informativa che spieghi in modo semplice quanto si intende fare, soprattutto giustificando le scelte;
  2. Modifica dei limiti di velocità introducendo le zone 30 nelle zone residenziali e presso le scuole e realizzazione di zone a traffico limitato (centro storico, centro studi)
  3. Potenziamento del trasporto pubblico, anche con forme diversificate;
  4. Forte impegno dell’Amministrazione da un punto di vista culturale, con il coinvolgimento di associazioni e scuole.

Questo presuppone che si faccia rispettare il Codice Stradale. Le sanzioni dovranno essere investite in progetti di mobilità sostenibile, nella massima trasparenza sia delle entrate che delle uscite.

Nel lavorare per la mobilità sostenibile si deve tenere presente il problema delle persone con disabilità.

Se Bassano vuole raggiungere questi scopi bisogna essere decisi a rendere meno conveniente l’uso dell’auto rispetto alla bici per le persone che per età, salute e scopo dello spostamento possono usarla.

Quindi:

  • i parcheggi attuali sono – se si fa eccezione per la destra Brenta – ampiamente sufficienti, basti pensare al quasi cronico sottoutilizzo del parcheggio sotterraneo Cadorna e del parcheggio Gerosa;
  • bisogna ridurre i sensi unici e quando ciò non sia possibile, si dovrebbe permettere il doppio senso per le bici;
  • no a piste ciclabili, costose, di difficile manutenzione e pulizia, spesso pericolose e sì a corsie per le bici, anche laddove questo dovesse far eliminare una fila di parcheggi;
  • creazione di passaggi pedonali rialzati e colorati per ridurre la velocità delle auto;darsi dei tempi verosimili e procedere con la dovuta gradualità ma con molta determinazione.