Tag Archives: mozioni

Intervento di Paola Facchinello sulla mozione relativa al crocifisso

Dopo l’intervento di Riccardo Poletto, ecco quello di Paola Facchinello

“Non sono intervenuta in sede di dibattito, sentendomi pienamente rappresentata dal collega Riccardo Poletto. Ora in dichiarazione di voto alcune cose vorrei dirle. Personalmente ritengo che la scuola statale dovrebbe essere laica e a-confessionale, di conseguenza il crocifisso non dovrebbe trovar posto nelle aule delle nostre scuole. Devo anche dire però che in tanti anni di insegnamento non mi sono neanche mai accorta se nelle aule ci fosse o no il crocefisso e che il fatto di esserci o non esserci non ha minimamente influenzato la mia azione di insegnante, nella quale mi sono sempre ispirata a quei principi di rispetto dell’altro, valorizzazione della persona e affermazione dei principi di solidarietà cui le mozioni in esame fanno riferimento.
Continue reading

Intervento di Riccardo Poletto sulla mozione relativa al crocifisso

Ecco qui di seguito l’intervento di Riccardo Poletto sulla mozione relativa al tema del crocifisso.

“La prima cosa che mi viene in mente di fronte alla questione del crocifisso nei luoghi pubblici è una battuta che una studentessa ha espresso mentre stavamo appunto riflettendo e dibattendo sul tema in esame, diceva grosso modo così “guardi prof io non ho le idee chiare su queste cose, ma quando ho sentito la notizia della sentenza della Corte europea e tutte le reazioni che sono seguite in Italia, ho consigliato a mio padre di comperarne uno scatolone e di mettersi fuori da monte Berico a venderli che così forse arriviamo a fine mese…” . Continue reading

Intervento sulla mozione relativa campi nomadi

Di seguito l’intervento integrale sulla mozione presentata dalla Lega in merito ai campi nomadi

Mi pare del tutto evidente che Un’Altra Bassano non si riconosce nella mozione presentata dalla Lega, né sulle motivazioni che ne sono alla base.E questo non tanto perché essa chiede il non allestimento di un campo nomadi, previsto dal PTCP in osservanza alla Legge Regionale 54 dell’89, quanto per le motivazioni che sono state chiaramente illustrate dal promotore, ribadite da altri interventi e che in ogni caso, vista l’aria che tira politicamente parlando, si potevano ben intuire. Anche perché sappiamo che in Consiglio Regionale la stessa legge dell’89 viene attualmente messa in discussione e le proposte di legge sostitutiva, soprattutto quella presentata dalla Lega, sono di tipo discriminatorio e razzista: se tale legge fosse approvata e applicata, non porterebbe a ricercare forme di convivenza e di incontro, ma fomenterebbe il conflitto sociale. Solo una legge propositiva che si basa su interventi concreti, non di matrice assistenziale ma neanche di matrice razzista, può trovare delle soluzioni efficaci ad una questione posta alla ribalta anche negli ultimi avvenimenti nazionali. Continue reading